Categorie
Hobby

Sapete cos’è un metal detector?

Accessorio presente sul mercato da molti decenni e che ha già aiutato molti mondi, il metal detector è ancora oggi un ottimo alleato. Tanto più che, grazie ai suoi sviluppi, è ora disponibile in diverse versioni.

Fonte: https://il-metal-detector.info

Il metal detector

Il metal detector è un accessorio all’altezza del suo nome, in quanto viene utilizzato principalmente per localizzare tutte le forme di metallo sepolto nel terreno o nascosto sotto i vestiti o nella borsa. In generale, sono gli escavatori ad utilizzarlo maggiormente, sia per lo sminamento che per l’archeologia. Ma ci sono anche versioni più perfezionate, che si possono vedere in quasi tutti gli aeroporti, per smascherare i diversi tipi di armi che i viaggiatori cercano di portare con sé. Ma secondo la storia, il primo prototipo di metal detector che è stato incontrato è stato utilizzato principalmente per estrarre un proiettile conficcato nel corpo di una vittima di un attacco negli Stati Uniti nel 1881. Questo vi dà un’altra prospettiva piuttosto vantaggiosa sul metal detector.

Il funzionamento di un metal detector

Poiché sul mercato esistono oggi diversi tipi di metal detector, è necessario scegliere quello che meglio si adatta alle proprie esigenze prima di iniziare ad acquistare. Tuttavia, è anche necessario determinare come funzionano, in modo da orientare al meglio la ricerca in base alle proprie esigenze in termini di utilizzo. In generale, tuttavia, il principio di un metal detector funziona secondo il fenomeno dell’induzione elettromagnetica. Questo fenomeno si verifica per effetto di una bobina trasmittente alimentata elettricamente, che produce un campo magnetico intorno ad essa, che viene poi captato dalla bobina ricevente del metal detector. Una volta a contatto con un metallo, il valore del campo magnetico visualizzato dal metal detector cambia, permettendo di determinare una precisa posizione del metallo rilevato.

Molti danni sono già stati evitati grazie al progresso del metal detector, e non è certo che smetteremo mai di sentirne parlare.

Leggi anche: La yogurtiera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *